fbpx

PROGRAMMA

ESCURSIONI

 

Il Parco del Mont Avic (AO) - una meraviglia della Natura

TREKKING
montavic
Data: 7 Ago 2021 10:00 - 8 Ago 2021 16:00

Luogo: Monte Avic

Il Parco naturale Mont Avic è il primo parco naturale regionale della Valle d'Aosta ed è stato istituito nel 1989. La sua area protetta confina con quella del Parco nazionale Gran Paradiso. Già queste credenziali basterebbero a motivare una visita, ma la bellezza di questo Parco sta proprio nell’essere appartato e non avere montagne troppo “blasonate” al suo interno, pur avendo vette che superano i 3.000 m. Il Parco racchiude paesaggi molto suggestivi e noi ne scopriremo alcuni grazie ad un itinerario circolare che permette di ammirare la maggior parte dei laghi della Val Chalamy, con tappa intermedia presso l’accogliente Rifugio Barbustel. Assolutamente imperdibili i panorami che si aprono nel tratto più elevato dell’anello, dove la vista spazia sul vallone di Clavalité e sulla media e alta Valle d'Aosta con i massicci del Grand Combin e del Monte Bianco ben visibili.

Sabato 7 – Da Veulla al Rifugio Barbustel – Lasciamo le auto presso la piccola borgata di Veulla (1300 m.) e imbocchiamo una strada sterrata che raggiunge dopo un paio di chilometri l'alpeggio di Servaz (1540 m). Ora su sentiero proseguiamo attraverso una rigogliosa pineta di pino uncinato sino a raggiungere il Lago Servaz (1806 m). Dopo il lago ci aspetta una breve tratto di ripida salita e, dopo aver superato alcune conche torbose, attraversiamo il torrente Chalamy e arriviamo all'alpe Cousse (2080 m). Il paesaggio pian piano si apre intorno a noi. Proseguiamo su caratteristiche rocce montonate fino ad arrivare al Rifugio Barbustel (2200 m), posto in idilliaca posizione circondato dai laghi Vallette, Blanc, Noir e Cornu.

Domenica 8 – Dal Rifugio Barbustel a Veulla - Dal Rifugio partiamo di prima mattina e ci scaldiamo subito superando un ripido versante roccioso che ci porta sulle sponde del Gran Lac (2485 m), il secondo bacino naturale per estensione della Valle d'Aosta. Seguiamo la sponda settentrionale e poco oltre, dopo aver attraversato alcuni pascoli, piane torbose e pietraie, arriviamo ad un piccolo valico: da qui la vista può spaziare sull'intera conca del Gran Lac, con il Lac de la Leita e altri piccoli laghi separati da dossi con rocce montonate dominati dall'imponente versante settentrionale del Mont Glacier (3185 m), la vetta più elevata del Parco. Ora dobbiamo raggiungere la cresta spartiacque che separa la Val Chalamy dal vallone di Clavalité e da qui scendere in una radura con alcuni piccoli laghi. In breve ci affacciamo sulla conca del Lac Gelé (2600 m): questo specchio d'acqua si libera dal ghiaccio molto tardivamente e in alcuni anni è parzialmente circondato da nevai anche nella tarda estate. Raggiungiamo ora l'emissario del lago e, scendendo lungo un ripido canalone, troviamo le tracce di una antica miniera di ferro ora abbandonata. La nostra discesa prosegue e ritroviamo man mano la vegetazione fino a connetterci con la strada sterrata percorsa sabato che, in breve, ci riporta a Veulla.

Programma dettagliato fornito su richiesta scrivendo a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Regolamento escursioni.
• Le attuali condizioni impediscono di considerare il car-pooling come miglior pratica per lo spostamento, pertanto le modalità di raggiungimento del punto di partenza dell’escursione sono a cura del singolo escursionista. Non verranno formati equipaggi dalla Guida, ma i singoli partecipanti sono liberi di accordarsi come meglio credono. La Guida titolare dell’escursione fornirà tutti i dettagli su come raggiungere il punto di partenza dell’escursione attraverso la chat di WhatsApp.
• è facoltà della Guida annullare l’escursione in caso di maltempo o di tempo incerto; è obbligatorio avere nello zaino almeno un flacone di gel disinfettante e avere a portata di mano 1 mascherina per ogni giornata d’escursione. La mascherina può non essere calzata mentre si cammina ma andrà indossata in tutte quelle situazioni dove non è possibile garantire la distanza di sicurezza di 2 metri. Non sarà possibile partecipare all’escursione se privi di mascherina. L’utilizzo dei guanti in lattice è facoltativo;
• è obbligatorio l’uso degli scarponi da montagna se non indicato diversamente, ovvero la guida diffida dal partecipare all’escursione, chiunque sia sprovvisto di scarponi da montagna;
• è obbligatorio rimanere in gruppo, mantenendo la distanza di 2 metri, sul percorso indicato dalla Guida senza allontanarsi. Chi si allontana dal gruppo, anche con il consenso della Guida lo fa sotto la propria responsabilità ed a proprio rischio e pericolo;
• è facoltà della Guida variare il percorso e/o la meta dell’escursione in relazione alle condizioni meteorologiche, alla tipologia del gruppo accompagnato o a qualsiasi altra motivazione che la Guida reputi valida a giustificare tali variazioni.
• è cura della Guida calibrare l’andatura dell’escursione in base al grado di allenamento del gruppo, anche a discapito del raggiungimento della meta prevista;
• è facoltà della Guida escludere dalle iniziative i partecipanti che con il loro comportamento compromettano il buon esito dell’iniziativa o mettano a repentaglio la propria od altrui incolumità. Il partecipante si impegna a rimanere a casa in presenza di febbre (oltre 37.5°) o altri sintomi riconducibili al virus o se è stato a contatto con persone risultate positive al virus nei 14 giorni precedenti l’escursione;
• Minorenni: i minorenni possono partecipare alle escursioni solo se accompagnati da uno o più adulti loro diretti responsabili; i minorenni sono sotto la diretta responsabilità dei genitori, insegnanti, accompagnatori di ogni titolo e grado o chi per essi.
• I cani possono essere portati alle escursioni solo previa autorizzazione della Guida, e comunque solo se permesso dalle norme vigenti.
• Chiediamo cortesemente durante le escursioni di tenere il cellulare con la suoneria disattivata, allontanandosi dal gruppo per effettuare eventuali telefonate, salvo casi di necessità.
• Al momento del saldo dell’iniziativa il partecipante autorizza l’utilizzo da parte della Guida di immagini fotografiche o video che lo ritraggono, riprese durante lo svolgimento delle attività organizzate. La Guida si impegna ad utilizzare tali immagini esclusivamente per la promozione delle proprie attività, e a non cederle a terzi o utilizzarle per fini differenti o per utilizzi commerciali diversi.
• Con il saldo della quota si intende visto ed accettato il Regolamento escursioni.

 Assicurazione della Guida

La Guida è coperta da polizza RCT (responsabilità civile) sottoscritta da AIGAE (Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche). Copre la Guida associata da tutti i rischi derivanti da responsabilità diretta o indiretta di quanto dovesse accadere durante l’esercizio delle sue funzioni professionali; il massimale è di 5 milioni di euro. La copertura assicurativa non sussiste per i trasferimenti o i viaggi effettuati con mezzo proprio, altrui, privato o pubblico e decade in caso di inosservanza delle disposizioni della guida. Chi desiderasse una copertura infortuni giornaliera può richiederla alla Guida con un costo aggiuntivo di 3 euro/giorno rispetto alla quota sopraindicata.

 

Telefono
+393394876053
Email
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Luogo
veulla

 

Google Maps


 

Altre date


  • Da 7 Ago 2021 10:00 a 8 Ago 2021 16:00

Powered by iCagenda

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER