fbpx

PROGRAMMA

ESCURSIONI

Pomeriggi in collina a raccogliere tiepidi raggi di sole - DivenerDì

TREKKING
venerdi
Data: 31 Mar 2023 14:30

Luogo: Da qualche parte sulle colline di Parma, ogni venerdì pomeriggio

In inverno e primavera continuiamo a gustarci il tepore del pomeriggio in collina, di venerdì, fuori dalle nebbie e dall'umidità della pianura, alla scoperta di questo microcosmo in cui natura e ruralità si intrecciano regalando ogni volta qualche sorpresa, in questo anticipo di week-end: coste panoramiche, vallette dimenticate, vedute su pievi e castelli... e pian piano la Natura che si risveglia...
#divenerdiTrek

Qui sotto le prossime date, e sotto i programmi e le mete delle escursioni. A inzio di ciascuna settimana stabiliremo quale escursione fare il venerdì, per cercare di cogliere sempre le migliori condizioni

Venerdì 31 marzo ore 14,30 - Traversetolo
Guardasone: i panorami, la torre e la leggenda di un fantasma che...

Risalita verso il bosco di Guardasone: dove si narra che ancora vaghi il fantasma di Ottobono Terzi...
Passeggiata-escursione sul bel  colle panoramico che divide la Val d'Enza dalla Val Termina, appena sopra Traversetolo. Nelle terre un tempo dominate da Matilde di Canossa, in un paesaggio agricolo e calanchivo, cammineremo verso il colle di Guardasone un importante punto di controllo e comunicazioni "visiva" con le vicine fortificazioni di Canossa, Rossena, che potremo osservare oltre il letto dell'Enza. Tra ampissimi panorami che spaziano dai "Tre Giganti dell'Appennino reggiano" (Cusna, Succiso e Ventasso), alla pianura profonda, in un paesaggio naturale ancora intatto, giungeremo al bosco che ospita i ruderi del castello di Guardasone, dove ancora pare si aggiri nella sua armatura il fantasma di Ottobono terzi, costretto a vagare per l'eternità perchè...
 
Ritrovo 14,30 Traversetolo, (agli iscritti verrà data posizione precisa per navigatore).
Escursione di 7-8 km circa per 200 m dislivello massimo, su piccole asfaltate, sentieri campestri, ghiaiate, 
Rientro alle auto per le 17 circa.
Necessarie scarpe da trekking a suola scolpita (sempre da aspettarsi un po’ di fango in qualche tratto data la stagione), giacca a vento, guanti, zaino, acqua o the caldo, bastoncini consigliati.
Numero minimo 7 massimo 25. Quota di partecipazione sola escursione 12 euro.


Prenotazione obbligatoria: Guida Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. cel. 328.8116651
* Per la prenotazione di questa escursione non è richiesto pagamento anticipato o caparra. Il patto è però che l'impegno preso sia serio dato che condiziona pesantemente il nostro lavoro e la disponibilità di posti per gli altri escursionisti. Ti chiediamo dunque di valutare con attenzione luoghi, tempistiche e stagione, mettendo in conto la disponibilità a partecipare anche con un meteo non perfetto, perché Natura e Compagnia regalano comunque del bello in ogni giornata.

*Tutti i percorsi potranno essere modificati in funzione delle condizioni ambientali per la sicurezza del gruppo. La Guida si riserva di non accettare persone non adeguatamente attrezzate.
*La Guida è coperta da assicurazione RCT come di legge; non è prevista copertura infortuni per i partecipanti. Chi ritiene può provvedere autonomamente con una polizza multisport.

IMG_20210514_175843.jpgIMG_20210514_175937.jpg

 Venerdì 7 aprile ore 14,30 - DA DEFINIRE

 

 

 

 PROSSIMAMENTE

DATA DA DEFINIRE ... ore 14,30 - Medesano
Il sentiero degli haiku, in bilico tra natura e poesia

Partendo da Medesano risaliremo il terrazzo fluviale principale della sponda sinistra del Taro fino a raggiungere la sommità della costa panoramica che lo sovrasta. Siamo esattamente di fronte al pianoro dei Boschi di Carrega, che vediamo davanti a noi; qui però il paesaggio è agricolo e non boschivo, una bella campagna di una volta, in cui non mancano da siepi, boschetti e grandi alberi. La particolarità del sentiero che percorreremo è quella di esser arricchito da piccoli pannelli con incisi i versi del poeta Bacchini che aveva eletto questi colli a sua residenza e da questi panorami traeva la sua ispirazione. E proprio gli haiku di Bacchini, quelli scritti sui cartelli e quelli letti direttamente da una sua raccolta "Cerchi d'acqua" ci accompagneranno durante la rilassante escursione.
Ritrovo 14,30 Medesano, (agli iscritti verrà data posizione precisa per navigatore).
Escursione di 8-9 km circa per 200 m dislivello massimo, su sentieri campestri, ghiaiate, piccole asfaltate.
Rientro alle auto per le 17 circa.
Necessarie scarpe da trekking a suola scolpita (sempre da aspettarsi un po’ di fango in qualche tratto data la stagione), giacca a vento, guanti, zaino, acqua o the caldo, bastoncini consigliati.
Numero minimo 7 massimo 25. Quota di partecipazione sola escursione 12 euro.


Prenotazione obbligatoria: Guida Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. cel. 328.8116651
* Per la prenotazione di questa escursione non è richiesto pagamento anticipato o caparra. Il patto è però che l'impegno preso sia serio dato che condiziona pesantemente il nostro lavoro e la disponibilità di posti per gli altri escursionisti. Ti chiediamo dunque di valutare con attenzione luoghi, tempistiche e stagione, mettendo in conto la disponibilità a partecipare anche con un meteo non perfetto, perché Natura e Compagnia regalano comunque del bello in ogni giornata.

*Tutti i percorsi potranno essere modificati in funzione delle condizioni ambientali per la sicurezza del gruppo. La Guida si riserva di non accettare persone non adeguatamente attrezzate.
*La Guida è coperta da assicurazione RCT come di legge; non è prevista copertura infortuni per i partecipanti. Chi ritiene può provvedere autonomamente con una polizza multisport.

 medesanomedesano haiku

 GIA' EFFETTUATI 2023

 

Venerdì 13 gennaio ore 14,30 Mattaleto (Sant'Ilario Baganza)
Colli e strade bianche tra Sant'Ilario Baganza e Tordenaso 
Questo venerdì pomeriggio percorreremo alcune tra le più belle strade ghiaiate di questo lembo di collina Parmense, che serpeggiano adagiandosi morbidamente alle forme di rilievi, e regalano in questo modo un bellissimo spettacolo a chi le vede dall'alto o chi le percorre. Partendo dal fondovalle di Sant'Ilario Baganza risaliremo dolcemente fino a giungere al panoramico abitato di Gallignana per poi proseguire attraverso piccoli tratti in piano alternati a lenti su e giù, fino a sfiorare il bel borgo di Tordenaso prima di ridiscendere verso Sant'Ilario. 

Ritrovo 14,30, Sant'Ilario Baganza (5 minuti da Felino), (agli iscritti verrà data posizione precisa per navigatore).
Escursione di 7-8 km circa per 150 m dislivello massimo, su sentieri campestri, ghiaiate, piccole asfaltate. 
Rientro alle auto per le 17 circa.
Necessarie scarpe da trekking a suola scolpita (sempre da aspettarsi un po’ di fango in qualche tratto data la stagione), giacca a vento, guanti, zaino, acqua, bastoncini consigliati.
Numero minimo 7 massimo 25. Quota di partecipazione escursione 12 euro.

Prenotazione obbligatoria: Guida Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. cel. 328.8116651
* Per la prenotazione di questa escursione non è richiesto pagamento anticipato o caparra. Il patto è però che l'impegno preso sia serio dato che condiziona pesantemente il nostro lavoro e la disponibilità di posti per gli altri escursionisti. Ti chiediamo dunque di valutare con attenzione luoghi, tempistiche e stagione, mettendo in conto la disponibilità a partecipare anche con un meteo non perfetto, perché Natura e Compagnia regalano comunque del bello in ogni giornata.

*Tutti i percorsi potranno essere modificati in funzione delle condizioni ambientali per la sicurezza del gruppo. La Guida si riserva di non accettare persone non adeguatamente attrezzate.
*La Guida è coperta da assicurazione RCT come di legge; non è prevista copertura infortuni per i partecipanti. Chi ritiene può provvedere autonomamente con una polizza multisport.




santilario_tordenaso.jpg IMG_20201211_155424_d.jpgIMG_20201211_160537.jpg

 

 



Dal bel borgo di Mattaleto alle pendici del Monte Vetrola 
Ci ritroveremo per la partenza di questo panoramico anello escursionistico collinare a Mattaleto, gruppetto di case a un paio di km da Langhirano caratterizzato da un piccolo centro "toscaneggiante" con tanto di pieve, cipressi e ulivi sparsi tra le vecchie case in sasso.
Da qui, attraverso piccole strade ghiaiate e asfaltate tratti di sentiero e carrarecce nel bosco, risaliremo il versante fino a raggiungere le pendici del Monte Vetrola ottimo punto panoramico sulla valle, posto sulla Via Longobarda e da cui si origina il torrente Cinghio che poi scende in città. Il rientro  avverrà per altra via, sempre vista valle, sotto le luci del tramonto. 

Ritrovo 14,30 Mattaleto (5 min da Langhirano) (agli iscritti verrà data posizione precisa per navigatore). Escursione di 7-8 km circa per 200 m dislivello massimo, su sentieri campestri, ghiaiate, piccole asfaltate. Rientro alle auto per le 17 circa. Necessarie scarpe da trekking a suola scolpita (sempre da aspettarsi un po’ di fango in qualche tratto data la stagione), giacca a vento, guanti, zaino, acqua, bastoncini consigliati.
Numero minimo 7 massimo 25. Quota di partecipazione escursione 12 euro.


Prenotazione obbligatoria: Guida Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. cel. 328.8116651
* Per la prenotazione di questa escursione non è richiesto pagamento anticipato o caparra. Il patto è però che l'impegno preso sia serio dato che condiziona pesantemente il nostro lavoro e la disponibilità di posti per gli altri escursionisti. Ti chiediamo dunque di valutare con attenzione luoghi, tempistiche e stagione, mettendo in conto la disponibilità a partecipare anche con un meteo non perfetto, perché Natura e Compagnia regalano comunque del bello in ogni giornata.

 

mattaleto

 


Cronovilla Oasi Wwf - Paesaggio invernalee fauna di una zona umida 
Oggi andremo alla scoperta di un'area naturale protetta che si affaccia sul torrente Enza all'altezza di Traversetolo. Si tratta dell'Oasi Wwf di Cronovilla, una zona dove in passato l'attività di escavazione ha creato grosse voragini, che sono oggi sono trasformate in laghi e zone umide dove si pesca, ma anche dove si sono ricreati habitat adatti alla vita di molti uccelli acquatici. Il paesaggio è quello fluviale dell'alta pianura Emiliana, con frequenti affacci sui canali d'acqua intrecciati del torrente Enza, che scorrono in un ampio letto ghiaioso circondati da pioppeti, saliceti e prati aridi. Lungo il sentiero i capanni per il birdwatching si susseguono, con affacci protetti sui laghi nei quali si possono osservare comodamente tante specie di uccelli tra i quali in particolare anatre e aironi di varie specie. La prevalenza di ghiaia agevola anche la camminata data la scarsità di fango.

Ritrovo 14,30, Vignale (5 minuti da Traversetolo), (agli iscritti verrà data posizione precisa per navigatore).
Escursione di 7-8 km circa per 50 m dislivello massimo, su sentieri campestri, ghiaiate, piccole asfaltate. 
Rientro alle auto per le 17 circa.
Necessarie scarpe da trekking a suola scolpita (sempre da aspettarsi un po’ di fango in qualche tratto data la stagione), giacca a vento, guanti, zaino, acqua, bastoncini consigliati.
Numero minimo 7 massimo 25. Quota di partecipazione escursione 12 euro.

Prenotazione obbligatoria: Guida Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. cel. 328.8116651
* Per la prenotazione di questa escursione non è richiesto pagamento anticipato o caparra. Il patto è però che l'impegno preso sia serio dato che condiziona pesantemente il nostro lavoro e la disponibilità di posti per gli altri escursionisti. Ti chiediamo dunque di valutare con attenzione luoghi, tempistiche e stagione, mettendo in conto la disponibilità a partecipare anche con un meteo non perfetto, perché Natura e Compagnia regalano comunque del bello in ogni giornata.

 

 cronovilla_1.jpegcronovilla_2.jpegcronovilla_3.jpegcronovilla_4.jpeg

 


Il Castagneto della Costa e il Monte Rosso
Una volta i castagneti erano piantati anche a quota molto bassa, perchè le castagne (e le loro trasformazioni) costituivano un'ottima integrazione dell'alimentazione, e dal legno di castagno si facevano tante cose. E ancora oggi, seppure oramai ritornati allo stato di bosco selvatico, si osservano ancora lembi di Castagneto anche molto prossimi alla pianura; è il caso del Castagneto della Costa situato tra Neviano e Traversetolo. Con un ampio giro collinare, partendo dal paese di Provazzano attraversando strade campestri e ghiaiate, e fiancheggiando begli alberi isolati e maestà, raggiungeremo l'arrotondata cima del Monterosso sul cui versante settentrionale si estende questo piccolo lembo di bosco di castagno. Dopo averlo attraversato il bosco e goduto un attimo del panorama collinare della parte più alta della nostra escursione, ridiscenderemo verso Provazzano chiudendo l'anello su altro sentiero.

Ritrovo 14,30, Provazzano (10 min da Traversetolo), (agli iscritti verrà data posizione precisa per navigatore).
Escursione di 7-8 km circa per 50 m dislivello massimo, su sentieri campestri, ghiaiate, piccole asfaltate. 
Rientro alle auto per le 17 circa.
Necessarie scarpe da trekking a suola scolpita (sempre da aspettarsi un po’ di fango in qualche tratto data la stagione), giacca a vento, guanti, zaino, acqua, bastoncini consigliati.
Numero minimo 7 massimo 25. Quota di partecipazione escursione 12 euro.

Prenotazione obbligatoria: Guida Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. cel. 328.8116651
* Per la prenotazione di questa escursione non è richiesto pagamento anticipato o caparra. Il patto è però che l'impegno preso sia serio dato che condiziona pesantemente il nostro lavoro e la disponibilità di posti per gli altri escursionisti. Ti chiediamo dunque di valutare con attenzione luoghi, tempistiche e stagione, mettendo in conto la disponibilità a partecipare anche con un meteo non perfetto, perché Natura e Compagnia regalano comunque del bello in ogni giornata.

 

 WhatsApp_Image_2023-01-17_at_10.06.51.jpg

 

Venerdì 10 febbraio ore 14,30 Rivalta (5 min da Traversetolo / Langhirano / Lesignano)
Trek Barboj & Barboj (Rivalta e Torre)
Partendo da Rivalta una passeggiata facile e sempre panoramica sulla pianura e sull'Appennino parmense e reggiano, che si sviluppa su comode carrarecce e ci porterà a Torre, dove si trovano un altro paio di vulcanelli anche più attivi dei precedenti. Il motore di questi piccoli vulcanetti è costituito da idrocarburi gassosi che risalgono insieme all'acqua; e allora dopo esser rientrati da Torre a Rivalta nell’ora del tramonto,  tasteremo con mano i fanghi e proveremo ad accendere i vulcanetti.
Ritrovo 14,30 Parco Barboj Rivalta di Lesignano Bagni (agli iscritti verrà data posizione precisa per navigatore).
Escursione di 7-8 km circa per 150 m dislivello massimo, su sentieri campestri, ghiaiate, piccole asfaltate. 
Rientro alle auto per le 17 circa.
Necessarie scarpe da trekking a suola scolpita (sempre da aspettarsi un po’ di fango in qualche tratto data la stagione), giacca a vento, guanti, zaino, acqua, bastoncini consigliati.
Numero minimo 7 massimo 25. Quota di partecipazione escursione 12 euro.

Prenotazione obbligatoria: Guida Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. cel. 328.8116651
* Per la prenotazione di questa escursione non è richiesto pagamento anticipato o caparra. Il patto è però che l'impegno preso sia serio dato che condiziona pesantemente il nostro lavoro e la disponibilità di posti per gli altri escursionisti. Ti chiediamo dunque di valutare con attenzione luoghi, tempistiche e stagione, mettendo in conto la disponibilità a partecipare anche con un meteo non perfetto, perché Natura e Compagnia regalano comunque del bello in ogni giornata.
 

 barboj_rivalta_Chiara_20080315_003.JPG

 
 
 

Venerdì 17 febbraio ore 14,30 Fondo Valle Termina di Torre (10 min da Traversetolo)
L'assolata costa di Nigrizzano, alle spalle di Neviano

Siamo nella Val Termina di Torre, una delle più remote piccole valli che si nascondono appena dietro le prime colline, a un passo dai grossi paesi della pedemontana (Traversetolo). La camminata di oggi ci porterà a esplorare una bella costa ben assolata al pomeriggio, dove l'agricoltura è ancora quella di una volta: campi di dimensioni ridotte e filari di alberi e viti che li inframezzano. Dopo aver percorso per un lungo tratto una bella strada campestre, sbucheremo su un arioso fil di costa, praticamente in paese a Neviano degli Arduini. Dalla chiesa del paese, godendo di un ottimo panorama su tutto l'Appennino Reggiano, ci gusteremo due minuti di pausa relax per poi riprendere il cammino per uscire gradualmente da Neviano e iniziare il rientro in discesa attraverso un'altra traccia che ci riporterà verso il fondovalle del Termina.

Ritrovo 14,30, Fondo Valle Termina di Torre (10 min da Traversetolo)  (agli iscritti verrà data posizione precisa per navigatore).
Escursione di 7-8 km circa per 250 m dislivello massimo, su sentieri campestri, ghiaiate, piccole asfaltate. 
Rientro alle auto per le 17 circa.
Necessarie scarpe da trekking a suola scolpita (sempre da aspettarsi un po’ di fango in qualche tratto data la stagione), giacca a vento, guanti, zaino, acqua, bastoncini consigliati.
Numero minimo 7 massimo 25. Quota di partecipazione escursione 12 euro.

Prenotazione obbligatoria: Guida Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. cel. 328.8116651
* Per la prenotazione di questa escursione non è richiesto pagamento anticipato o caparra. Il patto è però che l'impegno preso sia serio dato che condiziona pesantemente il nostro lavoro e la disponibilità di posti per gli altri escursionisti. Ti chiediamo dunque di valutare con attenzione luoghi, tempistiche e stagione, mettendo in conto la disponibilità a partecipare anche con un meteo non perfetto, perché Natura e Compagnia regalano comunque del bello in ogni giornata.

*Tutti i percorsi potranno essere modificati in funzione delle condizioni ambientali per la sicurezza del gruppo. La Guida si riserva di non accettare persone non adeguatamente attrezzate.
*La Guida è coperta da assicurazione RCT come di legge; non è prevista copertura infortuni per i partecipanti. Chi ritiene può provvedere autonomamente con una polizza multisport.

 WhatsApp_Image_2023-01-17_at_10.08.05.jpgapi.jpgnigrizzano_casa_arco.jpg

 

 

Venerdì 10 marzo ore 14,30 - Strognano (10 min da Pilastro / Langhirano) 
Le prime balze della Via Longobarda
Dove finisce il rilevo morbido e coltivato e inizia quello un po' più aspro e boscoso, a pochi km da Torrechiara il Monte Vetrola segna un po' il passaggio tra collina e montagna; è infatti il primo rilievo che supera i 600 metri (quindi formalmente una montagna) che si incontra risalendo la dorsale tra val Parma e val Baganza recentemente segnata come Via Longobarda, recuperando testimonianza di una antica via di passaggio. Questo pomeriggio compiremo un ampio giro attorno al monte percorrendo sentieri e vecchie strade comunali campestri e ghiaiate tra boschetti, prati e alberi isolati che spesso ospitano begli insediamenti di vischio.

Ritrovo 14,30 Strognano, 10 min Pilastro / Langhirano (agli iscritti verrà data posizione precisa per navigatore).
Escursione di 7 km 250 m di dislivello, su sentieri, ghiaiate, piccole asfaltate. Termine 17 / 17,30.

Necessarie scarpe da trekking a suola scolpita (probabile un po’ di fango in qualche tratto data la stagione), giacca a vento, guanti, zaino, acqua o the caldo, bastoncini consigliati.

Numero minimo 7 massimo 25. Quota di partecipazione 12 euro.

Prenotazione obbligatoria: Guida Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. cel. 328.8116651
* Per la prenotazione di questa escursione non è richiesto pagamento anticipato o caparra. Il patto è però che l'impegno preso sia serio dato che condiziona pesantemente il nostro lavoro e la disponibilità di posti per gli altri escursionisti. Ti chiediamo dunque di valutare con attenzione luoghi, tempistiche e stagione, mettendo in conto la disponibilità a partecipare anche con un meteo non perfetto, perché Natura e Compagnia regalano comunque del bello in ogni giornata.

*Tutti i percorsi potranno essere modificati in funzione delle condizioni ambientali per la sicurezza del gruppo. La Guida si riserva di non accettare persone non adeguatamente attrezzate.
*La Guida è coperta da assicurazione RCT come di legge; non è prevista copertura infortuni per i partecipanti. Chi ritiene può provvedere autonomamente con una polizza multisport.

 

 longobarda.jpg

 

 

 Venerdì 17 marzo ore 14,30 Fondo Valle Termina di Torre (10 min da Traversetolo)
Di sopra e di sotto: tra i 2 borghi di Faviano (e dintorni).

Un altro percorso tra boschi e coltivi della valle de Termine di Torre. Dove finisce l'ampio fondovalle alluvionale e la strada inizia a risalire più decisamente, noi lasceremo la macchina e ci incammineremo a piedi verso il piccolo e grazioso abitato di Faviano inferiore, con la bella chiesa e le tante case di sasso. Dopo avere un po' curiosato nel borgo e scattato qualche foto prenderemo la via del bosco sul sentiero che porta verso Faviano superiore. Prima di raggiungere l'abitato passeremo in un bel punto panoramico con ottima vista sulla pianura, mentre dopo aver attraversato l'abitato, con un piccolo allungo raggiungeremo la splendida quercia che domina la frazione e anche la remota e panoramica costa che porta verso San Michele Cavana.Goduto di un attimo di relax, prenderemo la via del ritorno imboccando un diverso sentiero che da Faviano superiore giunge a Faviano inferiore chiudendo quindi l'anello.

Ritrovo 14,30,  Fondo Valle Termina di Torre (10 min da Traversetolo) (agli iscritti verrà data posizione precisa per navigatore).
Escursione di 7-8 km circa per 250 m dislivello massimo, su sentieri campestri, ghiaiate, piccole asfaltate. 
Rientro alle auto per le 17 circa.
Necessarie scarpe da trekking a suola scolpita (sempre da aspettarsi un po’ di fango in qualche tratto data la stagione), giacca a vento, guanti, zaino, acqua, bastoncini consigliati.
Numero minimo 7 massimo 25. Quota di partecipazione escursione 12 euro.

Prenotazione obbligatoria: Guida Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. cel. 328.8116651
* Per la prenotazione di questa escursione non è richiesto pagamento anticipato o caparra. Il patto è però che l'impegno preso sia serio dato che condiziona pesantemente il nostro lavoro e la disponibilità di posti per gli altri escursionisti. Ti chiediamo dunque di valutare con attenzione luoghi, tempistiche e stagione, mettendo in conto la disponibilità a partecipare anche con un meteo non perfetto, perché Natura e Compagnia regalano comunque del bello in ogni giornata.

*Tutti i percorsi potranno essere modificati in funzione delle condizioni ambientali per la sicurezza del gruppo. La Guida si riserva di non accettare persone non adeguatamente attrezzate.
*La Guida è coperta da assicurazione RCT come di legge; non è prevista copertura infortuni per i partecipanti. Chi ritiene può provvedere autonomamente con una polizza multisport.

 

faviano.jpgfaviano tramonto

 

Telefono
Email
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Altre date


  • 7 Apr 2023 12:29
  • 31 Mar 2023 14:30
  • 17 Mar 2023 14:30
  • 10 Mar 2023 14:30
  • 24 Feb 2023 14:30
  • 17 Feb 2023 10:35
  • 10 Feb 2023 14:30
  • 3 Feb 2023 14:30
  • 27 Gen 2023 14:30
  • 20 Gen 2023 14:30
  • 13 Gen 2023 14:30

Powered by iCagenda