1.jpg10.jpg11.jpg2.jpg3.jpg4.jpg5.jpg6.jpg7.jpg8.jpg9.jpg
◄ Torna indietro

La Via degli Acquedotti - in cammino tra Lucca e Pisa

nonsolotrekking 
 07 apr 2018  |   14:00
Via degli Acquedotti   |   Lucca

Una escursione tematica davvero unica nel suo genere che ci porterà in cammino tra Lucca e Pisa, seguendo gli acquedotti sopraelevati che in passato rifornivano queste due importanti città d'arte toscane. Un fine settimana immersi nella storia ma anche nella natura del Monte Pisano, alla scoperta di angoli d'Italia unici.

Programma.

sabato 7 aprile. Ritrovo dei partecipanti nel piazzale antistante la Stazione FF.SS. C'è il tempo di fare una breve visita libera alla città e mangiare un boccone prima di metterci in cammino. Dalla Piazza del Duomo attraverseremo le mura della città all’altezza del Baluardo San Colombano per poi raggiungere il Tempietto-cisterna di San Concordio. In questo punto infatti arrivava, grazie ai 459 archi dell'acquedotto sopraelevato terminato nel 1851, l’acqua sorgiva dal vicino Monte Pisano.

Costeggeremo le imponenti arcate fino al Tempietto di Guamo fe ancora più su, inoltrandoci in una fresca valletta, giungeremo al cospetto delle "parole d'Oro". Qui si apre un ambiente unico nel suo genere, che combina ingegneria idraulica con un singolare gusto estetico. E' la serra vespaiata che riuniva le acque del Rio San Quirico e del Rio di Valle. Il sentiero ora sale nel bosco e in breve adduce alla Gallonzora dove potremo godere di un bellissimo panorama sulla piana lucchese, le Alpi Apuane e l’Appennino. Raggiungeremo infine Vorno, grazioso paese situato nel fondovalle, dove pernotteremo.

Domenica 8 aprile. - Dopo una deliziosa colazione, ci avviamo salendo nel castagneto fino ad affacciarci sul versante pisano del monte. Qui inizieremo la discesa lungo la Valle delle Fonti, una stretta vallata racchiusa tra il Monte Mirteto e il Monte Costia Grande, scavata dal torrente Zambra. Qui tutto è intimamente connesso alla presenza dell’acqua: dalle falde più profonde vengono acque purissime, apprezzate sin da epoche antiche per la leggerezza e la bontà. Arriveremo ai bottinelli, opere di captazione e regimazione idraulica dell’Acquedotto Mediceo che da questa valle continua ancora oggi a portare acqua alla città di Pisa. Scenderemo fino al Bottino di San Rocco da dove l’acqua iniziava il suo percorso di 6 km fino ad arrivare alla città di Pisa attraverso la conduttura sopraelevata costituita da 934 archi. Cammineremo quindi lungo l’acquedotto costruito grazie alla ingegnosa idea del granduca di Toscana Ferdinando I de’ Medici fino ad arrivare alle mura della città in Piazza delle Gondole. Seguendo le numerose fontane cittadine alimentate dall'acquedotto, giungeremo infine in Piazza dei Miracoli. Dopo una breve visita alla zona monumentale, ci aspetta il treno per riportarci a Lucca e da qui rientrare a casa.

informazioni utili

  • Difficoltà: ( E ) itinerario escursionistico privo di difficoltà tecniche
  • Lunghezza: 23 Km circa.
  • Dislivello massimo: 615 m
  • Tempo totale di percorrenza complessivo: 8 ore circa (soste escluse)

 • Pernottamento: dormiremo a Vorno, presso la piccola ma accogliente Locanda "il Rio di Vorno" con sistemazione in camere quadruple o doppie.  Posti complessivamente disponibili 12. 

 • Viaggio: E' previsto il rientro in treno da Pisa San Rossore a Lucca per coloro che avranno lasciato le auto al punto di partenza. Costo biglietto: 3,50€ 

 • Pasti: i pranzi sono normalmente previsti al sacco. La cena è presso la locanda che ci ospiterà per il pernottamento. 

 • La Guida: Guida Ambientale Escursionistica socio Aigae – iscritto al Registro Italiano delle Guide Ambientali Escursionistiche con il numero ER271 – professione svolta ai sensi della legge 4/2013.

 • Cassa comune: La cassa comune di 110 euro (95 euro per gli iscritti al Gruppo Trekking di Terre Emerse) copre tutte le spese escluso il pranzo al sacco della domenica. Le spese da e per il punto di ritrovo sono a carico dei partecipanti. Per chi parte da Parma è previsto il trasferimento in treno con partenza e ritorno su Fornovo Taro.

 • Iscrizioni: entro il 15/03/2018. Dopo la conferma telefonica/mail per verificare la disponibilità di posti, inviare 40 euro a titolo di acconto. In caso di rinuncia dopo tale data l'acconto non sarà restituito. 

 • Pagamento: tramite c/c bancario Bper Banca IBAN: IT86W0538765690000001854114, intestato a Piancastelli Roberto, specificando nella causale del bonifico Nome Cognome – acquedotti 2018. Il saldo della cassa comune dovrà essere versato entro il 31/03/2018.

 • Gruppo: minimo otto persone max dodici. La partenza sarà confermata al raggiungimento del numero minimo di partecipanti. In caso di mancato raggiungimento del numero minimo l'acconto della quota comune sarà interamente restituito.

 • Cosa portare: scarponi da trekking collaudati e possibilmente alti alla caviglia, abbigliamento comodo per camminare, zaino per escursioni giornaliere, bastoncini telescopici e borraccia. Per eventuali dubbi sull’equipaggiamento chiedere direttamente alla Guida. 
 

Regolamento escursioni.

  • Il Car pooling, divulgato in Italia principalmente dalla piattaforma Bla Bla Car, è una modalità di trasporto che consiste nella condivisione di automobili private tra un gruppo di persone, con il fine principale di ridurre i costi del trasporto. È uno degli ambiti di intervento della cosiddetta mobilità sostenibile. Terre Emerse incoraggia il car pooling chiedendo ai partecipanti di mettere a disposizione la propria automobile per raggiungere il luogo di partenza dell'escursione, dando un passaggio ad altri partecipanti. Al momento dell'iscrizione vi verrà richiesto se potete mettere a disposizione l’auto per dare passaggi o se invece preferite essere trasportati. La Guida, anche in base alla provenienza di ogni partecipante, si incarica di coordinare il ritrovo in modo da ottimizzare l’utilizzo delle auto. Le spese di viaggio sono calcolate sommando il costo del viaggio di tutte le auto, poi diviso per tutti i partecipanti, ad eccezione dei guidatori e della guida (che non pagano le spese viaggio).
  • è facoltà della Guida annullare l’escursione in caso di maltempo o di tempo incerto;
  • è obbligatorio l’uso degli scarponi da montagna se non indicato diversamente, ovvero la guida diffida dal partecipare all’escursione, chiunque sia sprovvisto di scarponi da montagna;
  • è obbligatorio rimanere in gruppo, sul percorso indicato dalla Guida senza allontanarsi;
  • chi si allontana dal gruppo, anche con il consenso della Guida lo fa sotto la propria responsabilità ed a proprio rischio e pericolo;
  • è facoltà della Guida variare il percorso e/o la meta dell’escursione in relazione alle condizioni meteorologiche, alla tipologia del gruppo accompagnato o a qualsiasi altra motivazione che la Guida reputi valida a giustificare tali variazioni.
  • è cura della Guida calibrare l’andatura dell’escursione in base al grado di allenamento del gruppo, anche a discapito del raggiungimento della meta prevista;
  • è facoltà della Guida escludere dalle iniziative i partecipanti che con il loro comportamento compromettano il buon esito dell’iniziativa o mettano a repentaglio la propria od  altrui incolumità.
  • Minorenni:  i minorenni possono partecipare alle escursioni solo se accompagnati da uno o più adulti loro diretti responsabili; i minorenni sono sotto la diretta responsabilità dei genitori, insegnanti, accompagnatori di ogni titolo e grado o chi per essi.
  • I cani possono essere portati alle escursioni solo previa autorizzazione della Guida, e comunque solo se permesso dalle norme vigenti.
  • Chiediamo cortesemente durante le escursioni di tenere il cellulare  con la suoneria disattivata, allontanandosi dal gruppo per effettuare eventuali telefonate, salvo  casi di necessità.
  • Al momento del saldo dell’iniziativa il partecipante autorizza l’utilizzo da parte di Terre Emerse di immagini fotografiche o video che lo ritraggono, riprese durante lo svolgimento delle attività organizzate. Terre Emerse si impegna  ad utilizzare tali immagini esclusivamente per la promozione delle proprie attività, e a non cederle a terzi o utilizzarle per fini differenti o per utilizzi commerciali diversi.

Assicurazione della Guida

La Guida è coperta da polizza RCT (responsabilità civile) sottoscritta da AIGAE (Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche). Copre la Guida associata da tutti i rischi derivanti da responsabilità diretta o indiretta di quanto dovesse accadere durante l’esercizio delle sue funzioni professionali; il massimale è di 5 milioni di euro. La copertura assicurativa non sussiste per i trasferimenti o i viaggi effettuati con mezzo proprio, altrui, privato o pubblico e decade in caso di inosservanza delle disposizioni della guida.

per informazioni :

G.A.E. Roberto Piancastelli 339.4876053

piancastelliroberto@hotmail.com




Roberto 339/4876053
piancastelliroberto@hotmail.com
Piazzale Bettino Ricasoli, 127, 55100 Lucca LU, Italia

Google Maps