1.jpg10.jpg11.jpg2.jpg3.jpg4.jpg5.jpg6.jpg7.jpg8.jpg9.jpg
◄ Torna indietro

La Grande Guerra sul confine orientale

escursioni storiche 
 27 mag 2017  |   12:00
Valli del Natisone   |   San Pietro al natisone

Fine settimana nei luoghi della Grande Guerra. Le due escursioni che proponiamo in questo fine settimana presentano interessanti aspetti ambientali ma soprattutto storici. Quelli che oggi sono sentieri ben tenuti che portano ad arrotondate cime di montagne, cent’anni fa erano percorsi da soldati in guerra. Grazie anche alla presenza di numerose testimonianze sul campo accuratamente restaurate, potremo dedicarci ad una visita di due luoghi simbolo di quelle lontane battaglie. Luoghi che oggi stupiscono per la loro singolare bellezza e i vasti panorami che offrono.

Programma

Sabato 27 – La Dorsale del Kolovrat - ritrovo a San Pietro al Natisone e proseguimento in auto fino a Drenchia (m. 730). Qui inizia la nostra escursione odierna che con un ampio anello ci porterà sulla parte sommitale del Monte Nagnoj (m. 1192) dove il panorama spazia dal golfo di Trieste al Massiccio del Canin, dal Monte Nero alle Vette dei Monti di Tolmino e in basso su Caporetto e le azzurre acque dell’Isonzo, mentre a est compaiono le prealpi Carniche. Da qui in poi troveremo diversi campi trincerati recentemente recuperati grazie al lavoro dei volontari fino a raggiungere il Rifugio Solarie (m. 956), situato sull’omonimo passo. Ancora in discesa, chiudiamo l’odierno anello e rientriamo alle auto.

- Inizio sentiero: Drenchia m. 730
- Punto più elevato: Monte Nagnoj m. 1192:
- Difficoltà: Facile
- Dislivello: 462 mt
- Durata: 3 - 3,30 ore soste escluse
- Note: il sentiero è un po' ripido nella prima mezz'ora, poi comodo e piacevole.:

Domenica 28 – Il Monte Sabotino – Ritrovo a San Mauro (GO) - dove potremo parcheggiare le nostre auto. L’escursione di oggi ci permette di visitare questa interessante montagna, alta poco più di 600 metri, ma aspramente contesa durante la prima guerra mondiale. Durante tutto il percorso, soprattutto nella parte alta, resti di camminamenti, postazioni in caverna e bunker alcuni dei quali tuttora visitabili. Eccezionale il panorama dalla cresta sommitale, con tratti a picco sulla sottostante Valle dell’Isonzo. Al termine della larga cresta un accogliente rifugio, in territorio sloveno, potrà darci un po’ di ristoro prima di iniziare la discesa e chiudere nuovamente l’anello alle auto.

Inizio sentiero: San Mauro (GO) m . 234
Punto più elevato: Monte Sabotino m. 609
Difficoltà: facile
Dislivello: 400 mt
Lunghezza Km 7,3
Durata: 4 ore soste escluse

Al termine dell’escursione, essendo il fine settimana delle Cantine Aperte ed essendo in pieno Collio Goriziano, zona di eccellenza vinicola, una sosta presso una delle tante cantine locali per una degustazione sarà d’obbligo!!!
 

informazioni logistiche:
Gruppo: minimo 6 max 13.
Spostamenti: mezzi propri con sistema Car pooling. (vedi nota informativa).
quota: adulti euro 40,00, ragazzi fino a 12 anni.  Iscritti Gruppo Trekking e Corso Escursionismo 2017 euro 32,00. La quota comprende esclusivamente il servizio di accompagnamento da parte di Guida Ambientale Escursionistica. La quota non comprende gli ingressi a pagamento a zone monumentali o musei, eventuali biglietti per mezzi pubblici, tutti i pasti e i pernottamenti da saldarsi direttamente in loco.
Iscrizioni: entro il 18 maggio 2017. contattare la Guida via mail/telefono per la verifica della disponibilità di posti, una volta ricevuta conferma verrà richiesta una caparra di 20 euro da versare entro cinque giorni. E' possibile partecipare anche ad una o parte delle iniziative proposte, previo accordo con la Guida.
Attrezzatura: scarponcini da trekking possibilmente alti alla caviglia, abbigliamento comodo e chiaro, cappello, occhiali da sole e crema solare. Pranzo al sacco per sabato, abbondante scorta d'acqua al seguito, consigliati i bastoncini da trekking. Per eventuali dubbi su attrezzature ed equipaggiamento contattare direttamente la Guida titolare dell'escursione.

Nota informativa

  • Il Car pooling, divulgato in Italia principalmente dalla piattaforma Bla Bla Car, è una modalità di trasporto che consiste nella condivisione di automobili private tra un gruppo di persone, con il fine principale di ridurre i costi del trasporto. È uno degli ambiti di intervento della cosiddetta mobilità sostenibile. Terre Emerse per questo ed altri motivi incoraggia il car pooling chiedendo ai partecipanti di mettere a disposizione la propria automobile per raggiungere il luogo di partenza dell'escursione, dando un passaggio ad altri partecipanti.
    Le spese di viaggio sono calcolate sommando il costo del viaggio di tutte le auto, poi diviso per tutti i partecipanti, ad eccezione dei guidatori e della guida (che non pagano le spese viaggio). Al momento dell'iscrizione vi verrà richiesto se potete mettere a disposizione l’auto per dare passaggi o se invece preferite essere trasportati.

  • è facoltà della Guida annullare l’escursione in caso di maltempo o di tempo incerto;

  • è obbligatorio l’uso degli scarponi da trekking se non indicato diversamente, ovvero la guida diffida dal partecipare all’escursione chiunque sia sprovvisto di scarponi da trekking;
  • è obbligatorio rimanere in gruppo, sul percorso indicato dalla Guida senza allontanarsi;
  • chi si allontana dal gruppo, anche con il consenso della Guida lo fa sotto la propria responsabilità ed a proprio rischio e pericolo;
  • è facoltà della Guida variare il percorso e/o la meta dell’escursione in relazione alle condizioni metereologiche, alla tipologia del gruppo accompagnato o a qualsiasi altra motivazione che la Guida reputi valida a giustificare tali variazioni.
  • è cura della Guida calibrare l’andatura dell’escursione in base al grado di allenamento del gruppo, anche a discapito del raggiungimento della meta prevista;
  • Minorenni:  i minorenni possono partecipare alle escursioni solo se accompagnati da uno o più adulti loro diretti responsabili; i minorenni sono sotto la diretta responsabilità dei genitori, insegnanti, accompagnatori di ogni titolo e grado o chi per essi.


Assicurazione della Guida


La Guida è coperta da polizza RCT (responsabilità civile) sottoscritta da AIGAE (Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche). Copre la Guida associata da tutti i rischi derivanti da responsabilità diretta o indiretta di quanto dovesse accadere durante l’esercizio delle sue funzioni professionali; il massimale è di 5 milioni di euro.

 




Roberto 339/4876053
piancastelliroberto@hotmail.com
Via Francesco Musoni, 7, 33049 San Pietro Al Natisone UD, Italia

Google Maps