1.jpg10.jpg11.jpg2.jpg3.jpg4.jpg5.jpg6.jpg7.jpg8.jpg9.jpg
◄ Torna indietro

Croazia: le Isole del Quarnaro

i viaggi di Terre Emerse 
 22 apr 2017  |   11:00
Isola di Cherso - Croazia   |   basovizza

Pronti per una nuova avventura nell'arcipelago del Quarnaro? Cinque giorni nell'incontaminata isola di Cherso (Cres in croato). La sua costa frastagliata, lunga 248 km, nasconde tante calette e spiagge meravigliose lungo i versanti meridionale ed occidentale, mentre a nord e ad est è impervia. Le maggiori alture dell’isola, la Gorice (648 m) ed il Sis (638 m), offrono una spettacolare vista sul Quarnaro e sulle isole vicine. Sulle loro vette, o soltanto passeggiando per i tantissimi sentieri dell’isola, avremo la possibilità di respirare un’aria intrisa dei profumi delle oltre 1300 specie vegetali isolane, tante delle quali endemiche. Sull’isola inoltre visiteremo una riserva ornitologica unica nel suo genere: Cherso è, infatti, una delle ultime dimore naturali del grifone, una rara specie ornitologica minacciata d’estinzione.

Programma di massima.

Sabato 22 Ritrovo dei partecipanti a Trieste alle ore 11,00. Proseguimento del viaggio e arrivo a Valun ore 16.00 circa. Sistemazione in appartamenti. Aperitivo di benvenuto, breve visita del borgo e presentazione del programma per i giorni successivi. Cena in ristorante tipico.
Domenica 23 Lubenice e la sua famosa spiaggia. Escursione da Valun a Lubenice. Visita del borgo storico e successiva discesa verso la spiaggia. Pranzo al sacco, rientro con taxi-boat. Cena in ristorante tipico.
Lunedì 24 Labirinti e grifoni: Trasferimento a Beli. Escursione ad anello nella Tramuntana alla scoperta di antichi villaggi abbandonati e delle scogliere dove nidifica il grifone. Al rientro sosta a Cres con visita della cittadina e cena in ristorante tipico.
Martedì 25 Alla conquista dell’Osorščica: trasferimento a Osor e spettacolare escursione ad anello per raggiungere cima Televrin, 588m. e la Grotta di San Gaudenzio. Pranzo in rifugio. Al rientro sosta e visita del villaggio di Osor. Cena in ristorantino tipico o barbecue autogestito.
Mercoledì 26 Partenza da Valun ore 09.00. Eventuale sosta a Cres per gli ultimi acquisti e rientro nelle proprie città.

Il programma potrebbe subire variazioni a seconda delle condizioni meteo per garantire la massima sicurezza al Gruppo.

informazioni utili

  • Viaggio: gli spostamenti avvengono con mezzi propri con il sistema del car pooling. All’atto della prenotazione specificare se si intende utilizzare la propria auto.
  • Pasti: i pranzi sono normalmente previsti al sacco o in rifugio nell’escursione al Televrin. Per le cene verranno selezionati ristoranti tipici oppure in autogestione presso gli alloggi che ci ospitano. Poiché il costo varia in funzione di ciò che si mangia e si beve, il pagamento dei pasti avverrà a titolo individuale.
  • La Guida: Guida Ambientale Escursionistica socio Aigae – iscritto al Registro Italiano delle Guide Ambientali Escursionistiche con il numero ER271 – professione svolta ai sensi della legge 4/2013.
  • Quota individuale: La quota individuale è di 150 euro (120 euro per gli iscritti al Gruppo Trekking di Terre Emerse) e comprende servizi di accompagnamento da parte di Guida Ambientale abilitata, assicurazione infortuni e assistenza logistica per tutto il viaggio. Non comprende i pasti e i pernottamenti da saldare direttamente in loco a cura dei partecipanti.
  • Cassa comune: Prima del passaggio della frontiera con la Slovenia, verrà richiesto il versamento di 50 euro a persona quale cassa comune da utilizzare per il pagamento dei traghetti, degli eventuali taxi-boat, degli ingressi a musei e centri visita, piccole spese comuni. Tutte le spese saranno rendicontate e l’eventuale eccedenza ridistribuita tra i partecipanti a fine viaggio.
  • Iscrizioni: Apertura iscrizioni dal 15/02/2017. Dopo la conferma telefonica/mail per verificare la disponibilità di posti, inviare 70 euro a titolo di caparra entro e non oltre il 15/03/2017.
  • Gruppo: minimo sei persone, max quattordici. La partenza del viaggio sarà confermata al raggiungimento del numero minimo di partecipanti. In caso di mancato raggiungimento del numero minimo la caparra sarà interamente restituita.
  • Cosa portare: scarponi da trekking collaudati e possibilmente alti alla caviglia, abbigliamento comodo per camminare, zaino per escursioni giornaliere, bastoncini telescopici e borraccia. Per eventuali dubbi sull’equipaggiamento chiedere direttamente alla Guida.
  • Avvertenze: è obbligatorio portare con sé un documento valido per l’espatrio (passaporto o carta d’identità). Prima del 25 giugno 2008 la carta d’identità valeva 5 anni e con il timbro di estensione veniva prorogata di altri 5 anni (10 anni dalla data del rilascio). Questo timbro di rinnovo non è riconosciuto dalla Croazia (e da altri paesi) quindi, formalmente, la carta non è valida per l’espatrio. Si risolve tutto facendo una nuova carta. Chi ha già la nuova carta d’identità con scadenza di 10 anni rilasciata dopo il 25 giugno 2008 (sempre valida per l’espatrio) non deve fare nulla così come chi intende portarsi il passaporto. Controllate che i vostri documenti d’identità siano regola per la partenza.

    Nota informativa

  • Il Car pooling, divulgato in Italia principalmente dalla piattaforma Bla Bla Car, è una modalità di trasporto che consiste nella condivisione di automobili private tra un gruppo di persone, con il fine principale di ridurre i costi del trasporto. È uno degli ambiti di intervento della cosiddetta mobilità sostenibile. Terre Emerse per questo ed altri motivi incoraggia il car pooling chiedendo ai partecipanti di mettere a disposizione la propria automobile per raggiungere il luogo di partenza dell'escursione, dando un passaggio ad altri partecipanti.
    Le spese di viaggio sono calcolate sommando il costo del viaggio di tutte le auto, poi diviso per tutti i partecipanti, ad eccezione dei guidatori e della guida (che non pagano le spese viaggio). Al momento dell'iscrizione vi verrà richiesto se potete mettere a disposizione l’auto per dare passaggi o se invece preferite essere trasportati.

  • è facoltà della Guida annullare l’escursione in caso di maltempo o di tempo incerto;

  • è obbligatorio l’uso degli scarponi da montagna se non indicato diversamente, ovvero la guida diffida dal partecipare all’escursione, chiunque sia sprovvisto di scarponi da montagna;
  • è obbligatorio rimanere in gruppo, sul percorso indicato dalla Guida senza allontanarsi;
  • chi si allontana dal gruppo, anche con il consenso della Guida lo fa sotto la propria responsabilità ed a proprio rischio e pericolo;
  • è facoltà della Guida variare il percorso e/o la meta dell’escursione in relazione alle condizioni metereologiche, alla tipologia del gruppo accompagnato o a qualsiasi altra motivazione che la Guida reputi valida a giustificare tali variazioni.
  • è cura della Guida calibrare l’andatura dell’escursione in base al grado di allenamento del gruppo, anche a discapito del raggiungimento della meta prevista;
  • Minorenni:  i minorenni possono partecipare alle escursioni solo se accompagnati da uno o più adulti loro diretti responsabili; i minorenni sono sotto la diretta responsabilità dei genitori, insegnanti, accompagnatori di ogni titolo e grado o chi per essi.


Assicurazione della Guida


La Guida è coperta da polizza RCT (responsabilità civile) sottoscritta da AIGAE (Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche). Copre la Guida associata da tutti i rischi derivanti da responsabilità diretta o indiretta di quanto dovesse accadere durante l’esercizio delle sue funzioni professionali; il massimale è di 5 milioni di euro.

 




Roberto 339/4876053
piancastelliroberto@hotmail.com
34149 Basovizza TS, Italia

Google Maps